INDICE CALABRIA
I prodotti tipici della Calabria
Bruzio
Caciocavallo Silano
Lametia
Alto Crotonese
Soppressata di Calabria
Capocollo di Calabria
Pancetta di Calabria
Salciccia di Calabria
Clementina di Calabria
Bergamotto di Reggio Calabria

Le Strade del Vino e dei Sapori della Calabria

 
Strada dei Vini e dei Sapori della Locride

Associazione Strada dei vini e dei Sapori della Locride
Via Sottoprefettura Gerace
89040 Reggio Calabria
Tel. 0964/20146
Fax. 0964/232953


PRODOTTI VALORIZZATI: Bergamotto, Bivongi DOC, Greco di Bianco DOC, Mantonico di Bianco, Mozzetti, Miele, Pezzo Duro.

COMUNI ADERENTI: Bianco, Bivongi, Gioiosa Ionica, Locri, Mammola, Reggio Calabria.

La Strada del Vino e dei Sapori della Locride si estende in un’area che congiunge un lungo tratto della costa ionica ai paesi interni inerpicati a ridosso dell’Aspromonte, caratterizzata da colori ora violenti ora dolcissimi e da profumi: il dolce aspro degli agrumi e del bergamotto della riviera ionica, il forte dell’origano lungo le balze della montagna e delle erbe officinali, l'odore dell'olio delle olive.
La presenza del DOC Greco di Bianco, o “Grecanico”, contrassegna tutto il territorio.
E’ un cosiddetto "passito", che si beve conversando in compagnia o alla fine del pasto. L'uva, raccolta ben matura, è stesa su graticci di canna dove, complice il clima asciutto della zona, appassisce riducendo il suo contenuto d’acqua di oltre il 35%. Solo allora viene spremuta per ottenere il vino, che dovrà poi invecchiare almeno per un anno.
Con lo stesso metodo si fa un altro vino dolce, ma da un'uva esclusiva della regione, il Mantonico di Bianco.
La leggenda farebbe risalire a un colono greco l’introduzione nel territorio calabrese dei primi tralci di vite, al tempo dello sbarco dei Locresi presso il promontorio Zefiro (VII sec. a.C.), oggi Capo Bruzzano. I vitigni introdotti con la colonizzazione ellenica si adattarono all’ambiente di coltivazione talmente bene da potersi considerare “autoctoni”.
La gemma enologica della Locride vanta un colore giallo tendente al dorato e riflessi ambrati. Ottenuto da uve sottoposte ad appassimento naturale, presenta un colore giallo tendente al dorato, un profumo intenso che ricorda i fiori d’arancio e un caratteristico retrogusto.
A sposare il sapore di questi passiti intervengono gustose prelibatezze di pasticceria come lo stomatico, i petrali, i torroni con copertura al cioccolato sia nero sia bianco, i dolci di ricotta e i raffinati dolci di marzapane.


Ma la strada del vino della Locride si spinge molto più a nord, fino alle terre di un altro vino DOC, il Bivongi, prodotto dai vigneti posti sui terrazzamenti collinari dal territorio dell'antica Caulonia a Stilo e a Guardavalle, primo paese della provincia di Catanzaro.
Il tipo Rosso nasce da uve Gaglioppo, Nero d’Avola, Nocera e Castiglione, ed è un vino robusto da bere con piatti di carne rossa e soprattutto con la selvaggina. Il Rosato, dalle stesse uve, va bene per accompagnare un pasto completo leggero. Il Bianco, derivato da uve Greco e Mantonico, è perfetto con le fritture di pesce o di verdure.
Tra i territori dei due vini DOC della provincia di Reggio Calabria ci sono luoghi dove i golosi e gli intenditori di cose buone hanno da scegliere. A Mammola sono dei maghi nel rendere morbido e dolce il pesce Stocco. Questo non è altro che merluzzo pescato e seccato in Norvegia che da secoli viene importato in Italia in cambio di arance, vino e olio. Per farlo tornare morbido, a Mammola usano il metodo della spugnatura: per quasi due settimane è continuamente bagnato in acqua fresca corrente, fino a renderlo buonissimo, anche crudo in insalata.

.
La vicina Gioiosa Ionica è terra di dolci: tra le numerose specialità il Pezzo Duro, semifreddo a strati di crema, cioccolato e nocciola fatto con latte, uova, zucchero, vaniglia, cacao, pasta di nocciole. I Mozzetti sono invece biscotti di farina, zucchero, mandorle, olio d’oliva, latte, lievito naturale acido, aromi naturali. Ma la dolcezza più importante e più comune di questa strada è il miele, ottenuto sia con gli alveari stanziali sia con l'apicoltura nomade, ossia con alveari in giro a bottinare in tipi diversi di ambienti, con il duplice scopo di variare il prodotto e di allungare la stagione produttiva.
Il prodotto più caratteristico della costa ionica reggina è tuttavia il bergamotto, un agrume esclusivo di questa zona, rotondo, grosso come una piccola arancia, con un profumo particolarissimo che proviene da un olio essenziale contenuto nella buccia. Non è commestibile, anche se qualcuno ne ricava un delizioso liquore e qualche pasticcere lo usa per miscele di aromi particolari.
 

fonte
www.centroserviziagronos.eu/prodotti-regionali/strada-dei-vini-e-dei-sapori-della-locride
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   

contatti

 

 

   


© 2009 2010 Strade dei Vini e dei Sapori
www.stradadeivini.org
 www.stradedeisapori.it

partita iva 00732490891

© Art Advertising PRIVACY

NOTE LEGALI

Strade dei Vini d'Italia non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti