INDICE CALABRIA
I prodotti tipici della Calabria
Bruzio
Caciocavallo Silano
Lametia
Alto Crotonese
Soppressata di Calabria
Capocollo di Calabria
Pancetta di Calabria
Salciccia di Calabria
Clementina di Calabria
Bergamotto di Reggio Calabria

Le Strade del Vino e dei Sapori della Calabria

 
Strada del Vino dei Saperi e dei Sapori

Strada del Vino dei Saperi e dei Sapori
Associazione Strada del Vino dei Saperi e dei Sapori
Segreteria operativa:
S.S. 106 Torre Aragonese
88814 Torre Melissa (Kr)
Tel: 0962865801 / 0962835208

Enti Partecipanti:
Comuni di Belvedere Di Spinello, Caccuri, Carfizzi, Cerenzia, Ciro' Marina, Ciro' Superiore, Cotronei, Crucoli, Melissa, Pallagorio, Rocca Di Neto, S.Nicola Dell'alto, Santa Severina, Strongoli; Provincia di Crotone, GAL (Consorzio per lo sviluppo dell'Alto Marchesato Crotonese); Cciaa di Crotone.

Descrizione:
Castelli e vigneti accompagnano la Strada che si inerpica dalla costa ionica verso il Massiccio della Sila percorrendo le terre ondulate del Marchesato di Crotone. Castelli spagnoli e normanni, svevi e aragonesi, si ergono alti su acropoli greche o sembrano tuffarsi nel mare, circondati da lunghe mura, o isolati come torri di guardia. Attorno, le aride ondulazioni e le argille franose conservano il fascino della colonizzazione greca e del paesaggio sedimentato negli anni dal latifondo baronale. I vigneti vi hanno trovato l’habitat ideale capace di nutrire i vitigni più differenti: Gaglioppo, Greco Nero, Trebbiano toscano, Malvasia e il Greco Bianco, che avrà più a sud la sua piena affermazione. Accanto alle coltivazioni tradizionali trovano spazio impianti di Chardonnay e di Cabernet, che danno vita a vini innovativi.
Poco a nord di Cirò Marina, a Punta Alice, sull’antico “Promontorio di Krìmisa”, sorgeva un tempio dorico del V secolo a.C. dedicato ad Apollo Aleo, dove, secondo la tradizione, venivano conservate le frecce della faretra di Eracle. L’edificio fu distrutto durante la seconda guerra punica, ma ha lasciato numerosi resti, fra cui una colossale testa marmorea del dio. Apparteneva a una statua di dimensioni straordinarie, con il corpo di legno, e gli arti e il volto di marmo.La capigliatura, di bronzo, si fissava ai fori che la testa mostra sulle tempie e sulla fronte. Le orbite vuote ospitavano, invece, occhi di pasta vitrea.
Cirò e Melissa sono le importantissime Doc alle quali la Strada è dedicata. Melissa è un borgo medioevale che ha conservato, sulla costa, una delle innumerevoli Torri Saracene che presidiano ancora le coste calabresi. In realtà non dai Saraceni furono costruite, ma contro di loro, per avvistare in anticipo le navi veloci all’orizzonte e permettere alle popolazioni atterrite di cercare un rifugio, che quasi mai assicurava, tuttavia, la salvezza.

Prodotti tutelati:
Vini: Cirò Doc, Melissa Doc.
Altri prodotti: Pecorino crotonese (Prodotto tradizionale).

fonte
http://lnx.bortonevivai.it/strada-del-vino-dei-saperi-e-dei-sapori.php
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
   

contatti

 

 

   


© 2009 2010 Strade dei Vini e dei Sapori
www.stradadeivini.org
 www.stradedeisapori.it

partita iva 00732490891

© Art Advertising PRIVACY

NOTE LEGALI

Strade dei Vini d'Italia non è collegato alle aziende ed ai siti recensiti e non si assume responsabilità sulla veridicità dei dati inseriti